Maratea, con la famosa piazza ai piedi del Cristo Re e le altre meraviglie che la compongono, accoglierà alcuni dei nomi più in vista del cinema e dello spettacolo come  Armand Assante,  Michael Cowan, Giovanni Veronesi, Bill Emmot, Hannes M. Schalle, Maria Grazia Cucinotta,  Marco Bocci, Claudia Gerini, Isabella Orsini e il marito, il principe Edouard de Ligne de la Tremoille, Francesca Barra (presentatrice), Domenico Fortunato, Francesco Di Silvio, Antonio Andrisani e Angelo Calculli.

Tra i fiori all’occhiello della manifestazione, una serie di talk show serali che spazieranno tra cinema, musica ed arte, valorizzando ulteriormente la rassegna internazionale di Maratea. Ogni sera a partire dalle ore 21, infatti, si alterneranno sul palcoscenico personaggi intervistati in esclusiva, prestigiose consegne di riconoscimenti speciali e attesissime proiezioni di pellicole di grande spessore artistico. L’intera settimana a Maratea proporrà la sua azione di cinema sul campo la carovana CinemadaMare che riporta a Maratea un centinaio di Filmaker provenienti da tutto il mondo.

Foto

Video

Calculli

Haber

Calopresti

Zangardi

TGR Basilicata

TGR Basilicata

TG1 Notte

TGR Basilicata

TGR Basilicata

TGR Basilicata

TGR Basilicata

TGR Basilicata

Dicono di noi

Comunicati stampa

"La Settimana del cinema di Maratea"

COMUNICATO  STAMPA 12 AGOSTO 2014   “La Settimana del cinema di Maratea”,18-24AGOSTO, UNA RASSEGNA INTERNAZIONALE DI CINEMA PER PROMUOVERE LE MERAVIGLIE DEL TERRITORIO, VALORIZZATO DALLA PRESENZA DI DIVI D’OLTREOCEANO E DEL BEL PAESE Il Comune di Maratea, insieme a CinemadaMare e in collaborazione con la Lucana Film Commission, presenta “La Settimana del Cinema di Maratea”, sette giorni dal 18 al 24 agosto, immersi nella poesia della settima arte. Registi di fama mondiale, attori ed addetti ai lavori: tutti insieme per celebrare il grande schermo, all’interno di un’incantevole cornice, tra il mare e l’antica storia della Basilicata, una delle regioni più suggestive d’Italia. Maratea, con la famosa piazza ai piedi del Cristo Re  e le altre meraviglie che la compongono, accoglierà alcuni dei nomi più in vista del cinema e dello spettacolo come  Armand Assante,  Michael Cowan, Giovanni Veronesi, Bill Emmot, Hannes M. Schalle,  Maria Grazia Cucinotta,  Marco Bocci, Claudia Gerini, Isabella Orsini e il marito, il principe Edouard de Ligne de la Tremoille, Francesca Barra (presentatrice), Domenico Fortunato, Francesco Di Silvio, Antonio Andrisani e Angelo Calculli. Tra i fiori all’occhiello della manifestazione, una serie di talk show serali che spazieranno tra cinema, musica ed arte, valorizzando ulteriormente la rassegna internazionale di Maratea. Ogni sera a partire dalle ore 21, infatti, si alterneranno sul palcoscenico personaggi intervistati in esclusiva, prestigiose consegne di riconoscimenti speciali e attesissime proiezioni di pellicole di grande spessore artistico. L’intera settimana a Maratea proporrà la sua azione di cinema sul campo la carovana CinemadaMare che riporta a Maratea un centinaio di Filmaker provenienti da tutto il mondo. “Una manifestazione – dichiara l’organizzatore della lunga settimana piena di appuntamenti, dott. Nicola Timpone, a poche ore dall’inizio della kermesse– contraddistinta da elevata qualità e da variegati contenuti, capace di rendere omaggio al grande cinema e ai suoi estimatori, donando a tutti i cinefili, addetti ai lavori e al resto dei partecipanti, l’adeguata dimensione e il giusto valore al settore cinematografico nella sua interezza, accendendo i riflettori su uno dei set naturali a cielo aperto più suggestivi in assoluto: la Basilicata, una terra da scoprire e da amare”Abbiamo lavorato intensamente per realizzare una rassegna di caratura internazionale anche al fine di attirare i media e promuovere, così, il nostro territorio”– commenta entusiasta il produttore internazionale Francesco Di Silvio, aggiungendo – “Sarà un’occasione utile per poter discutere insieme e portare a termine i progetti futuri che potrebbero interessare la Basilicata, e non solo, in sinergia con la Francia, il resto dell’Europa e gli States”.     Per informazioni:   Zaccariacommunication ufficiostampazaccaria@gmail.com mob. 393 392 8885

Grandi star internazionali per la prima serata della “Settimana del cinema di Maratea"

  COMUNICATO STAMPA   Grandi star internazionali per la prima serata della “Settimana del cinema di Maratea”.   La suggestiva piazza del Gesù di Maratea, in provincia di Potenza, è stata suggestiva location della prima serata della kermesse cinematografica, organizzata dal comune di Maratea e Cinemadamare in collaborazione con Lucana Film Commission. Una folla di curiosi e di appassionati cinefili hanno omaggiato con crescente entusiasmo i numerosi protagonisti attesi per l’apertura ufficiale. A far gli onori di casa, la splendida madrina della rassegna, Isabella Orsini, attrice italiana ma da tempo residente a Parigi, che, fasciata in un abito corallo, si è detta orgogliosa di poter rappresentare un evento di così elevata caratura internazionale. Primo ospite d’onore della kermesse, simbolo dell’eccellenza della filmografia nostrana, il regista attore e sceneggiatore Michele Placido che, intervistato dal direttore di Lucana Film Commission Paride Leporace, ha raccontato tutte le fasi della sua pluripremiata carriera, soffermandosi sul suo forte legame con la Basilicata: “Negli ambienti cinematografici romani ho già avuto modo di apprezzare e apprendere l’eccellente lavoro che sta svolgendo la Lucana Flm Commission in questa regione, che ha già iniziato a ospitare produzioni nazionali e internazionali. Spero presto di tornare in Basilicata per poter ammirare i lavori cinematografici prodotti in questa terra così come spero, inoltre, di poter presto girare in questo meraviglioso scenario”. Emozionato nel rimembrare il maestro Risi, Placido ha ricordato le località lucane che ha potuto apprezzare ai suoi esordi. Il pubblico, al termine del suo discorso, ha tributato una standing ovation a Placido che si tratterrà a Maratea per tutta la settimana presso il Sea Sunset Relais di Angelo Calculli. Altro momento di grande spessore culturale della prima serata è stato rappresentato dall’incontro moderato dal direttore di Cinemadamare, Franco Rina, con lo scrittore e saggista britannico già direttore dell’Economist Bill Emmot che ha dichiarato: “Grazie all’amicizia con Franco Rina ritrovo una Maratea con una fortissima attività culturale, piena di impegno cinematografico con questa rassegna di caratura internazionale. L’Italia e’ piena  di eccellenze, e la Basilicata rappresenta al meglio la fase di rinascita del Paese, che auspico possa tornare presto a risplendere in ogni ambito”. Graditissima la presenza di tutto lo staff di Cinemadamare che “partecipa alla settimana del cinema- ha dichiarato Rina-sia perché la sua presenza in questa città è una consuetudine, sia perché intende utilizzare anche questo schermo per promuovere oltre cento talenti della settima arte che provengono da oltre 50 Paesi di tutto il mondo. Con orgoglio lucano, alla guida di un evento internazionale nato in Basilicata, sto al fianco della Lucan Film Commission, Comune e Regione Basilicata, attraverso un unico obiettivo che ci unisce: promuovere la nostra terra nell’industria e nell’immaginario cinematografico internazionale”.

“La bellezza e la classe della Cucinotta stregano il pubblico di Maratea. Lezioni di umiltà da Veronesi ”.

La seconda serata de “La Settimana del Cinema di Maratea”, organizzata dal Comune di Maratea con Cinemadamare e in collaborazione con Lucana Film Commission, ha regalato al pubblico uno spettacolo interrotto, sin dalle ore 20 fino a tardi, con istituzioni, registi e star di grande caratura che si sono susseguiti sul palcoscenico.
Ad aprire la kermesse, presentata da Francesca  Barra, è stato lo scambio di bandiere tra il sindaco di Maratea Domenico Cipolla e il primo cittadino di Matera Salvatore Adduce, in segno di una simbolica alleanza tra le due città lucane e a sostegno della candidatura della “città dei sassi” a capitale europea della Cultura nel 2019. Subito dopo è stata la volta dei giovani filmakers di Cinemadamare che hanno radunato nella cittadina lucana una rappresentanza di cineasti provenienti da tutto il mondo. Un format giunto alla sua dodicesima edizione e diretto da Franco Rina. Il pubblico ha accompagnato calorosamente tutte le proiezioni in scaletta, mostrando entusiasmo e conferendo ritrmo all’alternarsi degli ospiti sul palco. Mattatore della serata, il regista Giovanni Veronesi, attualmente impegnato con la trasmissione di RadioRai2 “Non è un paese per giovani”, che ha dichiarato: «Ho scoperto una cosa lavorando nell’ambiente del cinema, forse già nota ma utile da ribadire: in questo mestiere, e nell’arte in generale, non esiste la gavetta. Dicono che i giovani sono acerbi? Bene, andatelo a dire ai giovani Goethe, Beatles, a Marlon Brando o a Leonardo di Caprio. Si può essere pronti a qualsiasi età. La maggior parte degli artisti danno il meglio quando nessuno se lo aspetta. E da voi nessuno si aspetta nulla». Non è mancata una considerazione sullo scopo delle rassegne cinematografiche presenti sul territorio: «Sono importanti, soprattutto perché aggregano e non perché insegnino in profondità qualcosa. Sappiate che in questo mestiere si è soli, non affannatevi per avere successo adesso, è importante che lavoriate per fare cose importanti per voi, ma senza chiasso». Una grande lezione di umanità, saggezza e consapevolezza da parte di un regista che nonostante il successo tiene ben saldi i piedi per terra. Successivamente, l’arrivo dell’attrice Maria Grazia Cucinotta, accolta da Nicola Timpone, organizzatore della kermesse e scortata a vista dall’inseparabile marito Giulio Violati, ha regalato alla gremitissima piazzetta del centro di Maratea, intorno alle alle ore 23, uno spaccato di vita professionale e privata dell’attrice di origini siciliane, oggi anche produttrice in Italia e all’estero. A condurre piacevolmente l’attrice nella lunga chiacchierata, il direttore della Lucana Film Commission Paride Leporace che ha percorso tutte le tappe della carriera dell’attrice. ”Sono molto felice di ritornare a Maratea, che già in passato mi ha conferito un premio, con la consapevolezza che questo mestiere continua a regalarmi tante emozioni”- ha dichiarato entusiasta la Cucinotta, aggiungendo: “Nessun rimpianto legato alla mia carriera ma tanto riconoscimento nei confronti del pubblico che da sempre è attento alle mie evoluzioni, sostenendomi dapprima come attrice e ora anche come produttrice”. I flash dei curiosi e degli addetti ai lavori sono stati davvero numerosi e la splendida attrice non si è risparmiata con nessuno, dando a tutti la possibilità di avvicinarla per una stretta di mano, una foto ricordo o per un semplice saluto. All’attrice e a Giovanni Veronesi è stato assegnato il riconoscimento de “La Settimana del cinema di Maratea”: un prezioso gioiello dell’orafa e designer lagonegrese Francesca Vaiano, che è stato consegnato agli illustri ospiti dalle mani della madrina della kermesse Isabella Orsini. A conclusione degli incontri previsti in cartellone, il pubblico ha avuto la possibilità di assistere alla proiezione del film “L’imbroglio nel lenzuolo”, diretto da Alfonso Arau, con la bella e brava Maria Grazia negli applauditi panni della protagonista.